Una tradizione secolare

La costruzione di un trullo comprende diverse fasi e richiede una tecnica specializzata da parte dei muratori-costruttori detti: "trullari".Per costruire un trullo che debba essere adibito ad abitazione, prima di porre le fondamenta, messa a nudo la roccia, si traccia, sul terreno designato innanzitutto il suo perimetro circolare o quadrangolare, poi si scava un fosso largo almeno due metri e mezzo e profondo 5 o 6 metri. Questo diverrà la cisterna per raccogliere l'acqua piovana che scorrerà attraverso le grondaie in pietra incavata, lungo i tetti e le fiancate del complesso dei tre o quattro trulli addossati costituenti il nucleo dell'abitazione. Realizzata la volta di chiusura della cisterna si procede alla costruzione vera e propria.

Il basamento, sia a pianta quadrangolare, che circolare, è costituito da strati di pietre ben sovrapposte; lo spessore è in stretta relazione all'ambiente da realizzare in quanto, il basamento ha una funzione di contenimento delle spinte orizzontali che si ingenerano per la presenza della cupola nonostante questa abbia una struttura tale da renderle realmente minime. I muri sono innalzati (generalmente fino ad un'altezza di 1,80 metri a secco, impiegando pietre squadrate per la parte esterna, mentre l'interno è fatto a piombo. Lo spazio tra la parete interna e quella esterna è riempito di pietrame, terriccio, sassi. La volta del trullo, o cannela, si rifà al metodo di costruzione a "tholos".

  • Siamo attivi da diversi anni nelle costruzioni rurali ed...

  • ...in particolare nella costruzione e ristrutturazione di trulli

  • CONSULENZA TECNICA SUL LUOGO

  • PREVENTIVI GRATUITI

I trulli di Alberobello