Trullo in pietra tradizionale


Nei trulli in pietra il mastro trullaro scava per terra fa un quadrato o un cerchio, vicino ad esso fa un buco profondo per il pozzo che raccoglie l’acqua piovana che scivola da tetto poi comincia a mettere tante pietre in un girotondo sempre più stretto.Tutta la struttura del trullo è costituita in pietra locale presente nei terreni e nelle cave poste a limitata profondità. La muratura portante è costituita da due parametri paralleli fatti di grossi blocchi la cui intercapedine è riempita da pietre di minore grandezza, tale spessore murario crea equilibri termici all’interno dell’abitazione, anticamente tali blocchi di pietra non erano squadrati e non erano legati tra di loro con alcun legante.

Le costruzioni più recenti le pietre sono regolari e squadrate. La partenza della candela o cannela interna è composta da concentrici anelli di pietra che chiudono verso l’interno, variano le soluzioni se la copertura è su di un basamento quadrato o rettangolare. La copertura esterna è costituita da lastre calcaree dette chiancarelle chiancole o chianche. Esse sono poste in filari sovrapposti con pendenza verso l’esterno per agevolare lo scorrimento delle acque piovane le superiori non corrispondono esattamente a quelle sottostanti.

Nelle strutture antiche l’acqua piovana scorre lungo le grondaie di pietra poste alla base dei tetti, nelle strutture più recenti la si canalizza nelle cisterne.Nel vertice del trullo si crea un pinnacolo che blocca gli ultimi filari utilizzando chiancarelle di dimensioni minori.

 Le chianche ( Sono lastre di pietra alte circa8/5 cm e servono a rivestire il cono del trullo).

 

 

Trullo in tufo e in pietra


Oggi giorno nelle costruzioni in genere si seguono dei parametri che rispecchiano le norme antisismiche vigenti. Anche quando si costruiscono dei trulli sia interamente in pietra che in tufo e pietra tali norme vengono rispettate. Prima di attuare le fondazioni, quindi anche prima di un progetto si fa l’analisi geotecnica del territorio

L’esecutore o impresa con progetto in mano attua lo scavo di sbancamento, si raggiunge la quota delle fondazioni, si getta il magrone ,si lega il ferro si mettono le sponde e casseformi in legno e si vibra il cemento col vibratore elettrico. Su queste fondazioni nasceranno le murature portanti. IL muro portante serve a scaricare il peso delle strutture sovrastanti al muro stesso in base all’entità del carico che deve sostenersi.

In questo caso la muratura è in tufo (pietra calcarea economica che abbassa il costo del muro senza compromettere resistenza e durabilità). Nella parte alta del muro viene creato un cordolo detto cordolo dell’imposta, di cemento armato esteso a tutta la larghezza del muro portante. L’armatura del cordolo di cemento è composto da staffe chiuse e barre di ferro longitudinali. Il cordolo funge da collegamento tra muro portante e candela di tufo o camere a volta. La partenza delle candele o trullo interno in questo caso è composto da conci di tufo tagliati a misura giusta e posti ad anelli concentrici che si chiudono verso l’interno.

La muratura in pietra da rivestimento va fatta prima della chiancatura del trullo. Le pietre sono lavorate ad una ad una regolari e squadrate.La parte esterna del trullo è composta da chianche lavorate tutte a mano in maniera tale che l’acqua piovana scivoli e vada a finire nella cisterna.

 

 

  • Siamo attivi da diversi anni nelle costruzioni rurali ed...

  • ...in particolare nella costruzione e ristrutturazione di trulli