• P1010005
  • P1010028
  • P1010071bis
  • P1010075bis
  • P1010077bis
  • P1010083bis
  • P1010084bis
  • P1010085bis
  • P1010087bis
  • P1010091bis
  • P1010093bis
  • P1010094bis
  • facciata in tufo
  • img082
  • img083bis
  • img084bis
  • ristrutturazione muro in pietra
  • trullo in costruzione

Una tradizione secolare

La costruzione di un trullo comprende diverse fasi e richiede una tecnica specializzata da parte dei muratori-costruttori detti: "trullari".Per costruire un trullo che debba essere adibito ad abitazione, prima di porre le fondamenta, messa a nudo la roccia, si traccia, sul terreno designato innanzitutto il suo perimetro circolare o quadrangolare, poi si scava un fosso largo almeno due metri e mezzo e profondo 5 o 6 metri. Questo diverrà la cisterna per raccogliere l'acqua piovana che scorrerà attraverso le grondaie in pietra incavata, lungo i tetti e le fiancate del complesso dei tre o quattro trulli addossati costituenti il nucleo dell'abitazione. Realizzata la volta di chiusura della cisterna si procede alla costruzione vera e propria.

Il basamento, sia a pianta quadrangolare, che circolare, è costituito da strati di pietre ben sovrapposte; lo spessore è in stretta relazione all'ambiente da realizzare in quanto, il basamento ha una funzione di contenimento delle spinte orizzontali che si ingenerano per la presenza della cupola nonostante questa abbia una struttura tale da renderle realmente minime. I muri sono innalzati (generalmente fino ad un'altezza di 1,80 metri a secco, impiegando pietre squadrate per la parte esterna, mentre l'interno è fatto a piombo. Lo spazio tra la parete interna e quella esterna è riempito di pietrame, terriccio, sassi. La volta del trullo, o cannela, si rifà al metodo di costruzione a "tholos".


Si pensa che in origine i Trulli fossero stati ideati in questo particolare tipo di modalità costruttiva per evadere il pagamento delle tasse sulle case. Ci sono varie teorie in proposito.

Una di queste afferma che i Trulli venivano usati per comunicare mediante segnali di fumo l'arrivo di eventuali controlli; in quel caso venivano letteralmente scoperchiati, in attesa di essere ricostruiti una volta passato il pericolo. Una diceria popolare vuole che nell'approssimarsi della venuta del padrone che chiedeva il pagamento del dazio per la residenza nel terreno, ai cozzari bastasse tirare via una sola pietra per far crollare tutta la costruzione, facendo apparire il tutto come un semplice cumulo di pietre.

 

Trulli


I trulli possono essere annoverati tra gli esempi ancestrali di prototipo delle costruzioni modulari che nel XX secolo, con l'affermazione dell'Architettura razionalista, avrebbero avuto il loro exploit. Essi possono essere composti da un vano semplice (modulo unitario), oppure dall'accostamento di più ambienti (moduli), che in genere vengono aggiunti per gemmazione attorno al vano centrale. L'unità costruttiva modulare del trullo presenta una pianta di forma approssimativamente circolare, sul cui perimetro si imposta la muratura a sacco di spessore molto elevato.


La Storia


Il trullo nasce come tipica costruzione contadina in cui, a prescindere dalle diverse teorie sulle motivazioni storiche che hanno portato alla sua diffusione in questa particolare area che è la Valle d'Itria, il cozzaro (ovvero colui che coltivava la terra del padrone) poteva avere un giaciglio dove dormire e tenere gli attrezzi del campo. I lettini (generalmente semplici pagliericci poggiati sul pavimento) dei bambini erano collocati in alcove ricavate in nicchie, generate per gemmazione dalla muratura del trullo principale e separate da questo tramite tende, che sopperivano, dati gli spazi angusti, alla funzione delle porte.


 Le Strutture


Alcune travi di legno, disposte trasversalmente in alto e tuttora visibili in alcuni trulli, non hanno mai avuto funzioni strutturali ma hanno assolto piuttosto la funzione di appendere vivande, provviste, stoviglie, attrezzi, in modo tale da tenerli ben sollevati da terra, soprattutto quando il pavimento era ancora in terra battuta e veniva spesso condiviso, con grande promiscuità, da persone e animali domestici Lo spazio davvero ristretto e la poca luce proveniente da quella che spesso era l'unica apertura, l'uscio dell'ingresso, ha determinato l'adozione praticamente generalizzata di un accorgimento elementare ma efficace per dare agli ambienti profondità e


Murature


Le murature portanti, edificate così come descritto, vengono completate da una pseudo-cupola che ne costituisce la copertura. Questa consiste in una struttura autoportante  nel senso che non necessita di centinatura – costituita da una serie concentrica di lastre orizzontali disposte a gradini rientranti sempre più, man mano che si va verso l'alto, in cui ogni giro completo è staticamente in equilibrio con quelli inferiori.


  • Siamo attivi da diversi anni nelle costruzioni rurali ed...

  • ...in particolare nella costruzione e ristrutturazione di trulli

I trulli di Alberobello